Festivaldellenergia
Festivaldellenergia
 
Festivaldellenergia Festivaldellenergia eng
Festivaldellenergia
organizzazione
sostenitori
comitati
programma
informazioni
press
Festivaldellenergia
Festivaldellenergia Festivaldellenergia
Newsletter
Aspettando il
Festival 2010.
Iscriviti alla newsletter





 
Organizzazione
Aris
 
Partner
Assoelettrica
 
In collaborazione con
Federutility
 
Gigawatt sponsor
 
Media partner
 
News e approfondimenti
Gli aggiornamenti e le informazioni dal Festival e dal mondo dell’energia
I protagonisti del Festival
Scienziati, giornalisti, scrittori, manager, politici... per discutere di energia
Il Festival per le scuole
Incontri, giochi, iniziative dedicate agli studenti. Per imparare divertendosi
Call for papers
Un bando per promuovere l’innovazione e lo sviluppo delle nuove tecnologie

Il Festival dell'Energia e Lecce s'illuminano di meno
Anche quest’anno il Comune di Lecce aderirà a “M’illumino di meno” spegnendo le luci in Piazza Sant’Oronzo

“L’energia spiegata - Festival dell’Energia”, insieme al Comune di Lecce, aderisce all’edizione 2010 di M’illumino di meno, l’iniziativa lanciata sei anni fa dalla trasmissione di RadioDue Caterpillar per sensibilizzare l’opinione pubblica sul risparmio energetico. Alle ore 17 di venerdì 12 febbraio, per tre ore, si spegnerà l’illuminazione in Piazza Sant’Oronzo, gesto simbolico a testimonianza della volontà di combattere gli sprechi di energia.
Il Festival dell’Energia è un’iniziativa interamente dedicata all’energia che si terrà nel capoluogo salentino dal 20 al 23 maggio. La manifestazione, promossa da Aris (Agenzia di Ricerche Informazione e Società) e Corriere della Sera, in partnership con Assoelettrica e in collaborazione con Federutility, nasce con l’intento di sviluppare un dibattito aperto e popolare, per promuovere una nuova cultura dell’energia. Una cultura trasversale che sia condivisa dal mondo dell’università, della tecnologia, della scienza, dell’impresa, della politica e, naturalmente, dai cittadini.

Allegati:
10_02_11_Mi_illumino_di_meno.pdf